Anestesia

I levrieri hanno una particolare sensibilità a determinate molecole utilizzate nella comune pratica anestesiologica. Questo dovuto alla minore attività del citocromo p450 che è il responsabile della metabolizzazione dei farmaci suddetti.

 

Sono quindi da evitare assolutamente farmaci quali il TIOPENTALE , barbiturico utilizzato molto nelle induzioni delle anestesie, per poter effettuare il processo di intubazione, la sua farmacocinetica prevede una ridistribuzione nel tessuto adiposo, che normalemnte è molto scarso nei levrieri e ciò ne determina un sovradosaggio pericoloso e periodi di risveglio assai prolungati.

Al suo posto si può utilizzare l’ormai più diffuso e maneggevole propofol.
Come anestetici gassosi è da evitare l’alotano per il suo noto effetto epatotossico, in quanto riduce enormemente il flusso al fegato, lo stesso risulta anche resonsabile della cosidetta Ipertermia maligna, che se non riconosciuta e trattata tempestivamente porta un severo rialzo termico con conseguenze a volte irreversibili.

L’alotano viene sostituito da isofluorano e sevofluorano.

Commenti

commenti

Lascia un commento