Adottare un cucciolo di levriero

“Attualmente vivo con 5 cani, 4 sono levrieri adulti e una cucciola di pastore scozzese a pelo corto.
Impegnativo? Si, indubbiamente!
Anche perché io non mi accontento certo di darle loro un comodo divano e una ciotola piena…nella vira cè ben altro!!!
La cucciola ha 7 mesi, è vivace come tutti i cuccioli di pastore, richiede molte attenzioni e molte energie per poter soddisfare le sue necessità, ma allo stesso tempo davvero molto disciplinata, con tanta voglia di collaborare e di dimostrare “quanto sono brava mamma!!!”.

Ma com’è stato crescere un cucciolo di galgo?
Pan, il capostipite della nostra famiglia, nonché il mio primo levriero, è arrivato da me 6 anni fa.
Aveva 5 mesi. Un età tosta, non era più un micro cucciolo (Pan tra l’altro è sempre stato un perticone, superava già i 50cm al garrese) e si preparava ad entrare nella “terribile adolescenza”.
È stata tosta!!!!!!!!
Non dimentichiamo che il levriero è una delle razze più antiche, è un cane primitivo e che dietro a quell’immagine di elegante cane da divano si nasconde un temibile predatore.
Sono cani dall’indole mite ma con una forza incredibile, sono estremamente intelligenti e indipendenti…vi capita mai di guardare i vostri galgo mentre se ne stanno li a riposare placidamente, è di chiedervi come cè l’hanno fatta, come sono sopravvissuti, dove hanno trovato la forza?!….

In questo caso la loro “tostaggine” è un arma a doppio taglio.
Mentre, generalmente, un cucciolo di cane da pastore si regala totalmente al suo proprietario senza porsi troppe domande, perchè è nella sua genetica, perchè è nato per questo… il levriero è ben altra cosa!!! Se pensiamo alle storie “da sopravvissuti” dei nostri galgo capiamo benissimo che il “so cavarmela anche da solo” per loro è vitale!!!
Mi sono allora trovata ad affrontare un giovane spilungone, di cui peraltro sapevo ben poco riguardo al suo passato, che mi guardava come dire “ok, sei la mia nuova coinquilina, mi stai anche simpatica, ma chi sei tu per dirmi cosa devo fare o NON fare???”
Era un tornado, ogni giorno “una sorpresa”, ogni giorno qualche disastro, ogni giorno doveva correre fino allo sfinimento almeno 2o3 volte se no gli partiva il matto e ti disfava la casa…cose che volavano, ho dovuto svuotare completamente la casa dai suppellettili, i corridoi erano il suo circuito per le corse e le pareti di casa erano piene di inpronte perché quando partiva in predatorio sulle mosche si dava lo slancio per arrivare al soffitto, saltare IL DIVANO (NON sul divano) il suo sport preferito…
Se comincio a fare l’elenco dei disastri che ha fatto, delle cose che mi ha rotto, ma soprattutto degli infarti che mi ha fatto prendere, delle corse dal veterinario…..tanti, tantissimi punti….
Ogni volta che uscivo dovevo blindare tutto ( a chiave peŕche sa aprire tutte le porte e i cassetti )… ma non ti risparmiava le marachelle spudorate fatte sotto al naso, mentre eri in casa… studiava a lungo la situazione e aspettando il momento giusto in cui eri distratta….zac!!! Poi faccia da angioletto “io??? Fatto niente!!!!!!!”

Ma soprattutto, mentre poi tu tentavi invano di spiegargli che stava facendo cose inappropriate lui era li con la lingua fuori che ti guardava tipo “amica, tu mi sembri un po troppo nevrotica, stai serena che tutto sto stress ti fa male!!!” o come nella foto tipo “dai mamma, che figata, vieni anche tu a giocare con la lanetta del cuscino e facciamola a brandelli insieme!!!”…..
Ho dovuto aspettare i 4 anni perché Pan mettesse del tutto la testolina a posto (nella foto qui sotto ne aveva già 2)…e in questo lasso di tempo ho dovuto lavorare sodo per dimostrargli che sono degna della sua fiducia e che ogni mia richiesta ha un suo valore e un suo perchè. Ora Pan ha 6 anni ed è un grandissimo compagno di vita!! Questo perché i galgo sono cani dal potenziale infinito, che nel momento in cui decidono di amarti lo fanno fino infondo, senza riserve…
Ma che fatica….!!!!!!

Ora rido tantissimo guardando questa foto!!!! I traguardi che abbiamo raggiunto ad oggi io e Pan non me li sarei mai nemmono immaginati, siamo diventati una squadra super affiatata e… cacchio se ne è valsa la pena!!!
Ma dei grandi progressi richiedono sempre un grande lavoro.

In conclusione, questa è la mia esperienza, forse non tutti i cuccioli di galgo sono COSÌ TANTO vivaci….ma molti si!!!!!!
Quindi il consiglio che vi do se state pensando di adottare un cucciolo di levriero, per il suo bene e per il vostro è di assicurarvi di avere il tempo, la forza d’animo e le competenze necessarie per farlo.
Con queste fondamenta non cè limite a quello che potrete costruire….♡”

Dafni

Commenti

commenti